Radices

Oggigiorno sempre più spesso i più piccoli perdono la consapevolezza del proprio territorio, della propria comunità e delle proprie origini.

In un mondo globalizzato è sempre più difficile riuscire a mantenere un senso di identità e di comunità ed è ancora più complesso trasmetterlo alle nuove generazioni che vivono questo momento di forte globalizzazione.

Globalizzazione che è prossima a trasformare tutti gli uomini in “fotocopie”: l’uno uguale all’altro.

Questo è causato soprattutto dalle multinazionali che “vogliono”  venderci ciò che “vogliono”.

Così, grazie soprattutto ai mezzi di massa: radio, giornali, televisori… stanno cercando di plasmarci a loro piacere.

Pian piano ci dimenticheremo chi siamo e vivremo giorno per giorno, al momento, senza conoscere il nostro passato.

Mantenere un legame con le proprie origini e identificarsi in un gruppo o comunità è molto importante. Oggi in diverse aree del mondo, sempre più spesso emerge questo bisogno di appartenenza, di legame tra tradizioni culturali e linguistiche. La storia ha forgiato i popoli caratterizzandoli l’uno dall’altro.

Per vivere bene e per costruirci un futuro, bisogna sapere chi si era, chi si è.

Poi è indispensabile avere dei valori in cui credere per i quali vivere, lottare battersi.

Giordano Bruno

Oggi come tema di riflessione voglio proporre alla vostra attenzione alcune frasi del celebre filosofo Italiano Giordano Bruno, bruciato sul rogo dalla sete di potere e dall’ignoranza della chiesa cattolica Romana del sedicesimo secolo.Buona lettura.

„Uno dunque è il cielo, il spacio immenso, il seno, il continente universale, l’eterea regione per la quale il tutto discorre e si muove. Ivi innumerabili stelle, astri, globi, soli e terre sensibilmente si veggono, ed infiniti raggionevolmente si argumentano. L’universo immenso ed infinito è il composto che resulta da tal spacio e tanti compresi corpi.“

„L’amore è ciò per la cui potenza tutte le cose son generate; è in tutte le cose, vivo in ciò che è vivo, grazie a lui ciò che è vivo vive, ed è lui stesso la linfa vitale di ciò che è vivo; riscalda ciò che è freddo, illumina ciò che è oscuro, risveglia ciò che è assopito, vivifica ciò che è morto, fa percorrere la regione sovraceleste alle cose inferiori, trasportandole con divino furore; per suo compito le anime son legate ai corpi, per la sua guida sono innalzate alla contemplazione, per il suo volo si uniscono a Dio superate le difficoltà naturali. È lui che insegna quali cose siano nostre e quali altrui, chi siamo noi e chi gli altri; è lui a fare in modo che le altre cose siano dominate e possedute da noi, e che noi comandiamo e dominiamo le altre cose; infatti la necessità, che si fa beffe di tutto, obbedisce al solo amore.“

„Onde possiamo stimare che de stelle innumerabili sono altre tante lune, altre tanti globi terrestri, altre tanti mondi simili a questo; circa gli quali par che questa terra si volte, come quelli appaiono rivolgersi ed aggirarsi circa questa terra.“

„Avete più paura voi ad emanare questa sentenza che non io nel riceverla.“